FARE MUSICA 365 GIORNI L’ANNO - UPM visto da Egreen

FARE MUSICA 365 GIORNI L’ANNO - UPM visto da Egreen
di

Il rapper italiano del momento ha visto e recensito per noi il documentario UPM – Unità di produzione musicale di Manuzzi, De Tilla, Perfetti. Riflette sulla difficoltà e il fascino di raccontare in immagini il mondo, la vita e il backstage musicale


Partiamo dal presupposto che reputo che a monte sia già una scommessa enorme, quella di riuscire a portare a termine dal punto di vista "esecutivo" un progetto simile e già solo per questo, partendo dal concept, passando per la realizzazione, giungendo poi al risultato finale, il film merita sicuramente una standing ovation.

Da diversi anni "provo" a fare musica "rap", ma non mi sento minimamente nella posizione di potere dare un giudizio autorevole né dal punto di vista cinematografico né tantomeno da quello musicale, né tanto meno ho il know-how tecnico per potermi sbilanciare in un qualsivoglia genere di statement critico con cognizione di causa.

(Continua a leggere)

Articoli recenti

RITORNO A CASA 


RITORNO A CASA 


Manoel de Oliveira apre nel 1981 la sua casa e lascia che la macchina da presa, esplorandola, riporti alla luce i ricordi di una vita. Un film-confessione destinato a essere mostrato in pubblico solo dopo la sua morte

«È un film di Manoel de Oliveira su Manoel de Oliveira. Forse non andava fatto, ma ormai è stato fatto» dice il regista in voice over all'inizio del film.
Visita ou memórias e confissões, film postumo di Manoel de Oliveira, è un documentario semplice e diretto dalla forte carica poetica ma ancor di più è un lembo di vita, una preziosa testimonianza di un mondo che nella realtà non esiste più ma che il miracolo del cinema è in grado di riportare alla luce. 

Continua a leggere
LA DANZA DELLA REALTÀ

LA DANZA DELLA REALTÀ

Incontriamo Gaia Giani per parlare del suo film Solo - oggi in Concorso Prospettive -documentario unico e sperimentale che segue due grandi ballerini agé mentre provano uno spettacolo per il Théâtre de Chaillot di Parigi

La ballerina Françoise e il coreografo Dominique stanno provando in vista del loro spettacolo al Théâtre de Chaillot a Parigi. La regista li segue per due settimane, filmando l’instancabile ricerca degli artisti verso un puro movimento, lontano dalle costrizioni del balletto classico.

Continua a leggere
MUSICA IN IMMAGINI

MUSICA IN IMMAGINI

Concerto di pause, elogio della riproducibilità tecnica o strumento onirico, la musica è la protagonista di tre storie in Concorso Prospettive: Dreamachine, Concerto metafisico e UPM - Unità di produzione musicale

È possibile imbrigliare la musica in un processo produttivo industriale che la regoli oltre la razionalità che accompagna ispirazione e creazione? È possibile affidare al caso la composizione e l'esecuzione di un brano?

Continua a leggere