VERSO IL CIELO

VERSO IL CIELO
di

Tra i titoli in concorso più attesi: L'infinita fabbrica del Duomo, documentario di Massimo D'Anolfi e Martina Parenti. Abbiamo incontrato i due registi, per riordinare le fila di una moltitudine di storie e leggende, confluite nel luogo simbolo di Milano


Il soggetto del film è chiaro già dal titolo: la (Veneranda) Fabbrica del Duomo, ente autonomo del mondo ecclesiastico, artefice della creazione del noto monumento e responsabile della sua conservazione. Per un soggetto così particolare e al tempo stesso così familiare ai milanesi, la coppia di registi adotta un linguaggio poetico e suggestivo, quasi fiabesco, trasportandoci, attraverso una lunga epopea umana, nel cerchio di immortalità di un monumento che non può mai essere definitivamente concluso.

(Continua a leggere)

Articoli recenti

TRE PROSPETTIVE SENSORIALI <br> DI DOCUMENTARIO E FINZIONE

TRE PROSPETTIVE SENSORIALI
DI DOCUMENTARIO E FINZIONE

Nella sezione Prospettive una selezione di opere sperimentali brevi in cui il tempo e lo spazio si dilatano, accogliendo realtà distanti, figure perdute, forse mai esistite. Da Anapeson a Cane caro, fino a Giungla: tutte le tonalità del cinema d’avanguardia

Anapeson di Francesco Dongiovanni, Cane caro di Luca Ferri e Nella giungla di DER Sabina, sono i tre film sperimentali presentati nella sezione “Prospettive” di Filmmaker 2015. Che si tratti del glorioso passato, di un futuro immaginato o di un presente mai esistito, gli autori parlano del nostro mondo, evocano fantasmi e storie che ci restituiscono il senso di qualcosa che sfugge allo sguardo.

Continua a leggere
I VISITATORI

I VISITATORI

Stasera Pippo Del Bono presenterà allo Spazio Oberdan il suo nuovo film La visite, potente opera cine-teatrale ambientata nella reggia di Versailles, protagonisti Michael Lonsdale e Bobò

La macchina da presa si muove tra soffitti rococò, busti di marmo dallo sguardo algido e fiero e quadri di guerra. Tra sfarzo ed eleganza un'immagine di umana amicizia: due uomini che passeggiano per i corridoi, soli. Sono due “plebei” che si muovono nella reggia dei re.

Continua a leggere
MILLE E UNA ODISSEA

MILLE E UNA ODISSEA

Arabian Nights, forse il miglior film visto a Cannes 2015, apre Filmmaker: stasera vedremo l’ultima parte della trilogia di Miguel Gomes che MFN distribuirà nelle sale. L’autore unisce realtà e messa in scena, fiction e documentario, per mettere a fuoco la crisi portoghese

«Le storie, i personaggi e i luoghi che Sheherazade ci racconta hanno acquisito una forma-finzione a partire dai fatti accaduti in Portogallo tra agosto 2013 e luglio 2014…»  recita un cartello nell’opera fiume di Miguel Gomes, Arabian Nights, As Mil e Uma Noites, di cui stasera vedremo l’ultima parte e MFN distribuirà prossimamente nelle sale.

Continua a leggere