LO STADIO, TEMPIO PAGANO DI MASSIMA SICUREZZA

LO STADIO, TEMPIO PAGANO DI MASSIMA SICUREZZA
di

San Siro di Yuri Ancarani è il racconto magico di quello che si cela dietro le quinte dell'arena milanese. Abbiamo incontrato l’autore, alla vigilia dell’inaugurazione alla GAM


Con San Siro Filmmaker 2014 rompe gli argini e conquista nuovi spazi. Lo fa con un’opera insolita, a metà fra videoarte e cinema, un film che si muove fra astrazioni simboliche e una narrazione tradizionale. Il tema è l’esplorazione della realtà meno visibile dello stadio, quella dei lavoratori che mantengono e curano la struttura.

(Continua a leggere)

Articoli recenti

LA DENUNCIA DI LECH KOWALSKI: <br>IL CINEMA CONTRO IL FRACKING

LA DENUNCIA DI LECH KOWALSKI:
IL CINEMA CONTRO IL FRACKING

Per l’industria petrolifera è il prezzo da pagare per avere energia, ma sullo schermo la bugia salta agli occhi. Holy Field, Holy War, dell’autore cui Filmmaker dedica la retrospettiva, documenta il lato oscuro di una pratica estrattiva molto controversa

«Ho pensato a lungo ai motivi per cui si fa cinema oggi e se abbia ancora senso farlo. Viviamo in un’epoca in cui è molto difficile fare e credere nell’arte. In passato ci credevo profondamente, ero certo che l’arte che producevo mi sarebbe sopravvissuta. Ora il vero tema è quello della sopravvivenza del mondo» (da Camera Gun, a cura di Alessandro Stellino, Agenzia X).

Continua a leggere
LE GIUSTE PROPORZIONI <br>DELLA CRITICA

LE GIUSTE PROPORZIONI
DELLA CRITICA

«Vent’anni fa un film come Pasolini di Abel Ferrara avrebbe tenuto banco in televisione, sui giornali, oggi invece passa nell’indifferenza generale». Per il critico Fillippo Mazzarella andare in sala non è più socialmente qualificante

Penna nota di Vivimilano, Linus, Segnocinema, tra le firme del Mereghetti, celebre dizionario dei film, esperto di fumetti e cinema d’animazione Filippo Mazzarella ha accettato volentieri di far parte della giuria del Concorso Internazionale di Filmmaker. Abbiamo chiacchierato con lui dello stato di salute della critica, del cinema, e di quello italiano in particolare.

Continua a leggere
APPUNTAMENTO <br>AL SOLSTIZIO D’ESTATE

APPUNTAMENTO
AL SOLSTIZIO D’ESTATE

Prospettive presenta l’evento speciale In Love with Shakespeare, commovente ritratto del maestro di teatro e cinema Gaetano Sansone. L'intervista alla regista Alessandra Cardone

«Who’s there?» così inizia l’Amleto. «Chi sono io?» si interroga Gaetano Sansone all’inizio di In love with Shakespeare, il mediometraggio di Alessandra Cardone. Interviste ad attori, registi, drammaturghi ci permettono di fare conoscenza con l’uomo scomparso quattro anni fa che, con passione e generosità d’animo, ha formato a Milano una nuova generazione di professionisti del teatro. Alessandra Cardone è stata allieva di scrittura di Gaetano, prima copywriter, poi autrice di corti e ora al lavoro al suo primo lungometraggio.

Continua a leggere
I FILM NELLA GIUSTA TRAIETTORIA

I FILM NELLA GIUSTA TRAIETTORIA

Tra il dire e il fare c'è Milano Film Network. Alla Fabbrica del Vapore è stato presentato Atelier MFN, il progetto a sostegno dei lungometraggi italiani in post-produzione

Concentrare il proprio lavoro in una presentazione che dura pochi minuti è come lanciare una palla e sperare che in campo ci sia qualcuno disposto a seguirne la traiettoria. Pitching infatti è un termine ormai acquisito dal mondo della produzione cinematografica, ma mutuato dal gergo del baseball americano. Si tratta di esporre brevemente la propria idea, sottolineandone i punti di forza nella speranza che venga raccolta e realizzata. A parlare sono sceneggiatori o registi, ad ascoltare i potenziali produttori. Alla Fabbrica del Vapore sono state presentate le linee guida del progetto Atelier MFN e i dieci autori selezionati durante il workshop In Progress hanno raccontato le loro opere in una sessione di pitching.

Continua a leggere