LE MANI SULLA CITTÀ

LE MANI SULLA CITTÀ
di

Michael MacGarry, eclettico e prolifico filmmaker sudafricano, ci racconta il suo corto Excuse Me While I Disappear, sulla giornata tipo di un uomo delle pulizie che si occupa delle strade nei pressi di Luanda


Il sudafricano Michael MacGarry è un filmaker eclettico e iperattivo che nel suo lavoro si è sempre interessato alle ramificazioni dell'imperialismo nel continente africano. Autore di cinque cortometraggi, numerose istallazioni nei musei di tutto il mondo e spot pubblicitari, ci parla di Excuse Me While I Disappear in concorso al FCAAAL nella sezione Cortometraggi africani e della sempre più vasta presenza economica cinese in Angola.

(Continua a leggere)

Articoli recenti

IL FUMETTO DEL GIORNO <br>MARIANA CHIESA MATEOS

IL FUMETTO DEL GIORNO
MARIANA CHIESA MATEOS

Memoria, libertà e racconto personale. Questo è l’impasto potente e unico che contraddistingue il lavoro dell’illustratrice Mariana Chiesa Mateos, nipote di emigranti spagnoli che hanno affondato le proprie radici in Argentina.

Continua a leggere
TRA SPERIMENTAZIONE <br>E DOCUMENTARIO

TRA SPERIMENTAZIONE
E DOCUMENTARIO

Dopo l'International Film Fest di Rotterdam, l'esordio di finzione di Carlos Armella, En La Estancia, partecipa al Concorso Lungometraggi in una nuova versione rimontata dal regista

Leone Corto Cortissimo alla 65° Mostra del Cinema di Venezia con Tierra Y Pan (2008), Carlos Armella porta al FCAAAL il suo primo lungometraggio di finzione, En La Estancia. Prodotto da Alejandro Iñarritu, il film è stato presentato lo scorso anno al festival IFF di Rotterdam e poi rimontato dal regista nella nuova versione in concorso. Un lavoro sulla memoria e sulla sua persistenza, che inizia come un documentario di osservazione, ma presto si allontana dal tracciato e si trasforma in altro.

Continua a leggere
COLTIVIAMO QUESTO CINEMA!

COLTIVIAMO QUESTO CINEMA!

Nella sezione del festival Films That Feed, omaggio ai temi di Expo 2015, una raccolta di titoli che mostra come il modo di fare e parlare di cibo stia cambiando

«L’arte può esaltare la bellezza della natura, senza bisogno di trasformarla, ma salvaguardandola». Lo dichiara Agnes Denes, artista americana che all’età di ottantaquattro anni ha compiuto un’impresa poetica e al tempo stesso ambiziosa. Wheatfield è il suo progetto più grande: un campo di grano seminato e coltivato a Milano – tra il quartiere Isola e i nuovi grattacieli di Porta Nuova – inaugurato in occasione di Expo.

Continua a leggere
DENTRO LA GLOBALIZZAZIONE

DENTRO LA GLOBALIZZAZIONE

Oggi viene presentato nella sezione Extr’A il lungometraggio che racconta sette nazioni per sette temi diverse, ma che hanno alla loro base la questione comune della globalizzazione

Un viaggio da Mumbai a Detroit, passando per Pompei e Beijing. Con I Want to See the Manager Hannes Lang racconta il differente rapporto che le singole nazioni stanno intrattenendo con il processo della globalizzazione.

Continua a leggere
TUTTO IN UNA NOTTE

TUTTO IN UNA NOTTE

Tra i corti del Concorso cortometraggi africani da non perdere oggi: L’homme au chien e Père. Due storie di solitudini nelle metropoli nordafricane

Tra cinema e realtà. Due cortometraggi - visibili oggi - mettono a fuoco storie di uomini soli nelle metropoli nordafricane senza rinunciare alla realistica denuncia del degrado attraverso un linguaggio cinematografico che tesse tracce di un presente concreto e immaggini efficacemente estetizzanti.

Continua a leggere