GIAMPAOLO MARZI - 28 MILITANTI MIX

GIAMPAOLO MARZI - 28 MILITANTI MIX
di

Il direttore racconta il suo festival: “Un'edizione di cambiamento”

 


Mancano poche ore all'inaugurazione, Giampaolo Marzi ci raggiunge in redazione e davanti a un caffè parliamo del programma e della storia di Mix, il festival LGBT che ha fondato e che dirige da ventotto anni.
Marzi, che vive tra Milano e Montreal, è osservatore attento degli immaginari LGBT, ogni anno, e ogni edizione, è per lui e per il suo gruppo di lavoro una scommessa, tra passaggi e trasformazioni. Per essere nel proprio tempo, e per inventarne o scoprirne le tendenze.

(Continua a leggere)

Articoli recenti

IL DIRITTO DEL PIÙ FORTE (ALLA LIBERTÀ)

IL DIRITTO DEL PIÙ FORTE (ALLA LIBERTÀ)

Omaggio a Rainer Werner Fassbinder con uno dei suoi film più anarchici. Una perturbante mappatura dell'amore 

 

«Come un uccello sul filo, come un ubriaco in un coro di mezzanotte, ho cercato il mio modo di essere libero. Come un cavaliere uscito da un libro antico, ho cercato di salvare i miei stendardi per te».

Le strofe iniziali di Bird on the Wire di Leonard Cohen sono una sintesi perfetta de Il diritto del più forte (Faustrecht der Freiheit, 1975) di Rainer Werner Fassbinder, la parabola di Franz «Fox» Biberkopf, interpretato da Fassbinder stesso, alla ricerca della libertà: la libertà economica, la libertà del desiderio, la libertà dell’amore.

 

Continua a leggere
AMORI FLUIDI

AMORI FLUIDI

Something must break, opera prima di Ester Martin Bergsmark, inaugura il Festival 

Sebastian cerca disperatamente qualcuno che possa amarlo e tiene in una scatola i ricordi di chi gli ha voluto bene. Mette a rischio la propria vita in avventure con sconosciuti, ma quando Andreas lo salva nel bagno di un locale, sente finalmente di appartenere a qualcuno.

Continua a leggere
EXTRAMIX: NON SOLO LGBTQ

EXTRAMIX: NON SOLO LGBTQ

Una panoramica oltre il "gender" sul cinema indipendente italiano

L'idea è quella di allargare lo sguardo attraverso storie e vissuti che mettono in discussione i generi codificati - sociali, amorosi, personali - puntando sulla produzione nazionale. E' nata così ExtraMix, sezione di confine nel Festival, che quest'anno propone quattro lungometraggi e un cortometraggio di autori e stili anch'essi sul confine.

Continua a leggere
DESTINAZIONE FASSBINDER

DESTINAZIONE FASSBINDER

Un omaggio al regista tedesco con la proiezione de Il diritto del più forte, e ogni giorno, al tramonto, sul sagrato dello Strehler la lettura della biografia di Jurgen Trimborn, Un giorno è un anno è una vita, biografia scritta da Jurgen Trimborn

«Fare tanti film perché la mia vita diventi un film» (R. W. Fassbinder). E’ diventata anche un libro, “Un giorno è un anno è una vita” di Jurgen Trimborn ( Il Saggiatore, € 35,00 – versione eBook, € 10,99, www.ilsaggiatore.com), una lunga  biografia a più voci. 

Morto di overdose a soli 37 anni, Fassbinder,  il più politico tra i registi della Nuova Onda del cinema tedesco esplosa negli anni Settanta,  ha rivoluzionato gli immaginari  mondiali  con i suoi film irriverenti e  appassionati.  Nei quali il desiderio diviene l’arma con cui “liberare la testa” guardando in faccia i tabù del presente ei fantasmi del passato a cominciare da quello   del nazismo.

Continua a leggere