IL SENSO DI UN FESTIVAL

IL SENSO DI UN FESTIVAL
di

Presentata la nuova edizione di Filmmaker: al trentacinquesimo anno si riconferma il legame forte con gli spazi della città e l’attenzione a un cinema del reale internazionale. Ne parlano l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno e il direttore del festival Luca Mosso


«Amo Milano perchè non si nota, per l'Europa è Italia, per l'Italia è Europa.»

 

Forse questo verso di Dargen D'Amico può fare da chiosa alla conferenza stampa della trentacinquesima edizione del Filmmaker Festival (27 novembre-6 dicembre) che si è tenuta ieri. 

 

Il legame di Filmmaker con Milano si rivela nei film in programma, basti pensare a titoli come L'infinita Fabbrica del Duomo di Massimo D'Anolfi e Martina Parenti e Antonia di Ferdinando Cito Filomarino, ma senza perdere la tipica vocazione internazionale.

(Continua a leggere)

Articoli recenti