MILANO FILM NETWORK
Un festival lungo un anno

Il Milano Film Network (MFN) è la rete che unisce l'esperienza e le risorse dei sette festival di cinema milanesi per offrire una proposta culturale lungo tutto l'anno e una serie di servizi per chi si occupa di cinema e audiovisivo a Milano e in Italia.


Realizzato grazie al sostegno della Fondazione Cariplo, il Milano Film Network nasce come progetto organizzato da sette festival di cinema della città di Milano – Festival del Cinema Africano d'Asia e America Latina, Festival MIX Milano, Filmmaker, Invideo, Milano Film Festival, Sguardi Altrove Film Festival, Sport Movies & Tv Fest – in un’ottica di confronto e di condivisione di esperienze organizzative, produttive e di sperimentazione, raccogliendo le esigenze delle singole realtà e ponendosi come referente autorevole per tutto il settore cinematografico e audiovisivo sul territorio.


Il Milano Film Network si propone come progetto inclusivo non solo degli operatori del settore, ma anche di istituzioni e attori socio-economici, a riconoscimento della valenza del cinema in quanto forma d’arte ma anche settore produttivo che genera ricadute positive su un ampio tessuto urbano.


Due gli obiettivi specifici del MFN:

- nel breve periodo, creare un sistema cinema all’interno della città di Milano, ossia un modello stabile di collaborazione attraverso una rete inter-organizzativa - in primis fra i festival di cinema - che consenta uno scambio innovativo di conoscenza, risorse strumentali, servizi e opportunità;

- nel lungo periodo, fare di Milano un polo fondamentale per l'attività cinematografica e audiovisiva nel panorama nazionale e internazionale, valorizzando le sue risorse attraverso una rete aperta alla partecipazione di molteplici soggetti.


Per raggiungere tali obiettivi, il MFN opera su due differenti fronti:

- offre SERVIZI legati alla produzione dell’evento, a sostegno della rete e a disposizione del territorio: dalla gestione dell’ospitalità culturale alla cura dei sistemi di sottotitolaggio, dall’adeguamento tecnologico per le proiezioni ai servizi di gestione degli spazi, fino all’organizzazione di un servizio di volontariato tipico delle manifestazioni culturali ad alta partecipazione.

- organizza e promuove un calendario di ATTIVITA’ di programmazione permanente, in collaborazione anche con altri soggetti che si occupano di cinema e audiovisivo, quali la creazione di un archivio comune basato sulla digitalizzazione delle opere presenti negli archivi dei singoli festival, la distribuzione dei film provenienti dai festival in un nuovo circuito di diffusione e promozione, l’organizzazione di workshop e specifici percorsi formativi, l’impulso a iniziative di produzione di progetti audiovisivi.

×

CONTATTI

×

CON IL CONTRIBUTO DI

Cariplo

CON IL PATROCINIO DI

Comune di Milano

PARTNER ISTITUZIONALI

Lombardia spettacolo Civica scuola di cinema ×

Iscriviti alla newsletter

Ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs 196/03, di seguito Codice Privacy) ti informiamo in merito al trattamento dei tuoi dati personali che potrà essere effettuato da Milano Film Network con riferimento alla registrazione al sito www.milanofilmnetwork.it nonché alla tua richiesta di ricevere la Newsletter di Milano Film Network, che fornisce informazioni e notizie sull’attività dell’organizzazione. Il trattamento avverrà in modo lecito e secondo correttezza, nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali dell’interessato.
accetto

×

Continua il tour #SevenMFN

28 Maggio 2015

Continua il tour del Catalogo #SevenMFN, selezione di film che hanno riscontrato maggior successo di critica e pubblico durante i 7 Festival, distribuiti in Italia dal Milano Film Network.

Seregno - CineClub Movie Studio
> 29 maggio: 7 Cajas
> 30 maggio: 7 Cajas

Bologna -
Le Serre dei Giardini (Kilowatt Summer)
> 16 giugno: 7 Cajas

 

I film:

EAT SLEEP DIE
un film di Gabriela Pichler
Rasa ha appena perso il proprio posto di lavoro in una fabbrica svedese. Per lei, giovane immigrata balcanica e senza un diploma di scuola superiore, ciò significa confrontarsi per la prima volta con il tanto temuto sistema occupazionale in crisi. Trovare un nuovo lavoro, per misero che sia, non è facile e ben presto si ritrova in rotta di collisione con la società dei ben pensanti, fatta di valori e aspettative in netta contraddizione con i comportamenti reali.

IN BLOOM
Un film di Nana Ekvtimishvili e Simon Gross
Tbilisi, 1992. Eka e Natia hanno quattordici anni e la loro quotidianità si snoda tra pomeriggi con le amiche e liti nella lunga fila per il pane, corteggiamenti e attenzioni da respingere, famiglie devastate dall’alcool e lontananze forzate. Sullo sfondo, una Georgia autonoma, libera dall’URSS disgregata, una Tbilisi caotica e contraddittoria, in cui fremono sete di cambiamento e tradizioni radicate, e l'amore e l'amicizia si rivelano dolorosi percorsi di crescita.

2 VOLTE GENITORI
un film di Claudio Cipelletti
Due volte genitori è un viaggio in sei capitoli che parte da "quel giorno, quell’ora e quell’istante" in cui tutto è cambiato, il momento della rivelazione dell’omosessualità di un figlio o di una figlia. Un viaggio che attraversa territori interiori impervi: all'inizio quelli della perdita, della colpa, poi quelli del bisogno di capire; i territori della conoscenza, dell’indignazione, del sesso, e quelli del confronto, della esposizione di sé, del cambiamento. Fino a quelli inattesi del “crescere da adulti” e del rinascere.

7 CAJAS
un film di Juan Carlos Maneglia e Tana Schémbori
Ad Asunción il diciassettenne Victor vive di piccoli lavori nell’immenso mercato municipale, è un fan dei film polizieschi hollywoodiani e sogna di diventare una star del cinema. La svolta arriva quando un uomo gli promette 100 dollari per trasportare sette casse. Coinvolto in un crimine di cui è completamente all’oscuro, il ragazzo intraprende un viaggio sempre più pericoloso nel labirintico mercato, inseguito da ladri, gangster e polizia.

EL IMPENETRABLE
un film di Daniele Incalcaterra e Fausta Quattrini
Questa è la storia di un’eredità, 5.000 ettari di foresta vergine nell’“Impenetrable”. Così è stato definito dai conquistatori spagnoli il Chaco, la seconda foresta per estensione dopo l’Amazzonia. Arrivato in Paraguay con l’intenzione di restituire quella terra al suo popolo originario, i Guaranì, il regista si ritrova in un vero Far West: terre da conquistare, debolmente presidiate dagli indiani e con ricchissime risorse naturali in gioco. Sfidando i grandi latifondisti e la corruzione dell’amministrazione paraguaiana, lotterà per trovare una nuova destinazione per la sua terra.

LA VIA DEL RING
un film di Daniele Azzola
Testimonianze, allenamenti e preparazione di campioni internazionali intrecciano storie che hanno come protagonista la passione per il pugilato. Massimiliano, 13 anni, chiede al maestro di poter frequentare gli allenamenti, perché il nonno gli ha consigliato la boxe. Ad Assisi la nazionale italiana si sta preparando all'appuntamento mondiale di Milano, che incoronerà Cammarelle e Valentino. E il veterano Ernesto Lozza, che fece i guanti con Duilio Loi, racconta aneddoti di un pugilato eroico.

Archivio news