MILANO FILM NETWORK
Un festival lungo un anno

Il Milano Film Network (MFN) è la rete che unisce l'esperienza e le risorse dei sette festival di cinema milanesi per offrire una proposta culturale lungo tutto l'anno e una serie di servizi per chi si occupa di cinema e audiovisivo a Milano e in Italia.


Realizzato grazie al sostegno della Fondazione Cariplo, il Milano Film Network nasce come progetto organizzato da sette festival di cinema della città di Milano – Festival del Cinema Africano d'Asia e America Latina, Festival MIX Milano, Filmmaker, Invideo, Milano Film Festival, Sguardi Altrove Film Festival, Sport Movies & Tv Fest – in un’ottica di confronto e di condivisione di esperienze organizzative, produttive e di sperimentazione, raccogliendo le esigenze delle singole realtà e ponendosi come referente autorevole per tutto il settore cinematografico e audiovisivo sul territorio.


Il Milano Film Network si propone come progetto inclusivo non solo degli operatori del settore, ma anche di istituzioni e attori socio-economici, a riconoscimento della valenza del cinema in quanto forma d’arte ma anche settore produttivo che genera ricadute positive su un ampio tessuto urbano.


Due gli obiettivi specifici del MFN:

- nel breve periodo, creare un sistema cinema all’interno della città di Milano, ossia un modello stabile di collaborazione attraverso una rete inter-organizzativa - in primis fra i festival di cinema - che consenta uno scambio innovativo di conoscenza, risorse strumentali, servizi e opportunità;

- nel lungo periodo, fare di Milano un polo fondamentale per l'attività cinematografica e audiovisiva nel panorama nazionale e internazionale, valorizzando le sue risorse attraverso una rete aperta alla partecipazione di molteplici soggetti.


Per raggiungere tali obiettivi, il MFN opera su due differenti fronti:

- offre SERVIZI legati alla produzione dell’evento, a sostegno della rete e a disposizione del territorio: dalla gestione dell’ospitalità culturale alla cura dei sistemi di sottotitolaggio, dall’adeguamento tecnologico per le proiezioni ai servizi di gestione degli spazi, fino all’organizzazione di un servizio di volontariato tipico delle manifestazioni culturali ad alta partecipazione.

- organizza e promuove un calendario di ATTIVITA’ di programmazione permanente, in collaborazione anche con altri soggetti che si occupano di cinema e audiovisivo, quali la creazione di un archivio comune basato sulla digitalizzazione delle opere presenti negli archivi dei singoli festival, la distribuzione dei film provenienti dai festival in un nuovo circuito di diffusione e promozione, l’organizzazione di workshop e specifici percorsi formativi, l’impulso a iniziative di produzione di progetti audiovisivi.

×

CONTATTI

×

CON IL CONTRIBUTO DI

Cariplo

CON IL PATROCINIO DI

Comune di Milano

PARTNER ISTITUZIONALI

Lombardia spettacolo Civica scuola di cinema ×

Iscriviti alla newsletter

Ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs 196/03, di seguito Codice Privacy) ti informiamo in merito al trattamento dei tuoi dati personali che potrà essere effettuato da Milano Film Network con riferimento alla registrazione al sito www.milanofilmnetwork.it nonché alla tua richiesta di ricevere la Newsletter di Milano Film Network, che fornisce informazioni e notizie sull’attività dell’organizzazione. Il trattamento avverrà in modo lecito e secondo correttezza, nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali dell’interessato.
accetto

×

Debut | Let's make a deal

15 Settembre 2016

Mercoledì 14 Settembre

La scrittura per il cinema 

Dalle ore 11.00 alle ore 13.00 presso BASE Milano 

Un panel esclusivo dedicato alla scrittura per l'audiovisivo, con la partecipazione di Federico Baccomo e Aaron Ariotti (rappresentati di Belleville – La Scuola) e Barbara Petronio (sceneggiatrice e fondatrice di Writers Guild Italia, sindacato degli scrittori di cinema, tv e web). Moderato da Maurizio di Rienzo.

Dalle 14.00 alle 16.00 presso BASE Milano

Presentazione dei progetti che hanno partecipato al bando Open Call, promosso da Belleville – La Scuola e Milano Film Festival, dedicato a soggetti per cortometraggi di opere prime e seconde. 

 

Giovedì 15 Settembre

La produzione. Presentazione di progetti in via di sviluppo.

Dalle ore 11.00 alle 16.30 presso BASE Milano

Appuntamento dedicato alla scoperta di autori esordienti, con una serie di pitch di progetti appena sviluppati o ancora in produzione. 

Elenco dei progetti presentati:

 

Marta Dall'OmoProduzioni dal Basso

Presentazione di Produzioni dal Basso, la prima piattaforma di crowdfunding nata in Italia che dal 2005 permette a chiunque di proporre e raccontare in modo semplice il proprio progetto allo scopo di raccogliere fondi per realizzarlo. È una piattaforma reward/donation-based, orizzontale e generalista, dove chiunque può proporre il progetto in modo disintermediato e senza filtri in ingresso. 

 

Emanuele Caruso – La terra buona

Ispirato a una storia vera, "La Terra Buona" racconta di un medico, Giuseppe Mastrangelo (nome di fantasia), perseguitato per aver tentato una via alternativa per la cura del cancro. Costretto a nascondersi, si ritira con il suo assistente Rubio nella Val Grande, una zona solitaria e selvaggia, dove prova uno stile di vita naturale totalmente diverso da quello cittadino.

 

Antonella Bianco, Alessia Rotondo, Agnese Gracis – Voglio una ruota

Può un oggetto apparentemente innocuo come la bicicletta essere complice di una rivoluzione?

Quando la bicicletta venne inventata, in epoca vittoriana, divenne ben presto sinonimo di libert . Oltre a far abbandonare le scomode gonne a favore dei pi pratici pantaloni, le donne furono finalmente libere di andare e venire, indipendenti, fuggevoli, lontane dal controllo di padri e mariti. Le cose sono cambiate parecchio rispetto al 1924 ma, anche oggi, un mezzo che diamo per scontato ancora vietato alle donne in molti paesi, e in Occidente il ciclismo femminile visto come la declinazione minore di uno sport maschile. Voglio una ruota vuole raccontare una storia di emancipazione: le ragazze che oggi corrono raccolgono l’eredità di tutte quelle che le hanno precedute sul sellino. 

 

Pietro Belfiore, Martina Rosa – N-Agua

Il 21 dicembre 2014 il presidente nicaraguense Daniel Ortega e l’imprenditore cinese Wang Jing hanno firmato un accordo per la costruzione di un enorme canale interoceanico che colleghi l’Oceano Pacifico a quello Atlantico, e rappresenti un’alternativa a quello di Panama. Attraverso alcune interviste ad ambientalisti e politici locali, il documentario affronta le perplessità ambientali, sociali ed economiche dietro lo sviluppo del progetto.

 

Tommaso Perfetti – Yvonnes

Yvonnes è una serie costruita intorno a persone e luoghi reali, un racconto immaginato che attinge però dal loro vissuto. Vincenzo, appena uscito dal carcere, cerca sua figlia. Questa ricerca gli farà conoscere diverse realtà non profit, dove incontrerà storie di difficoltà, ma anche di determinazione e allegria. Il percorso diventerà, a ogni puntata, sempre più metafora del proprio rimettersi in gioco.

 

Adriana Ferrarese – Level 305

Un viaggio all'interno di una cava e nei suoi sistemi automatizzati. Attraverso una discesa graduale, esploriamo gli effetti della mano dell'uomo sulla natura e l'universo meccanico che ha creato a sua immagine. 

 

Cristobal Valenzuela – Stealing Rodin

Una mattina del giugno 2005, i guardiani del Chilean National Fine Arts Museum scoprirono il furto di una scultura di Rodin. Il giorno dopo, uno studente restituì la scultura dicendo di averla rubata come parte di un progetto artistico. Un
documentario sui dilemmi nel mondo dell'arte.

 

Leonardo Corallini - 248 BIOPORTRAIT#1/ Massimo Montini

Il Bio Portrait è un ritratto biografico,un nuovo genere narrativo. Una poesia visiva che traduce la storia del protagonista in concetti e i concetti in suggestioni mettendo in scena una narrazione lirica, sincopata, evocativa. Un format che mutua codici propri sia del cinema classico che dell’arte contemporanea, quali fotografia, arte concettuale, video arte e cinema muto, per costruire una narrazione onirica fatta di immagini, suoni e testi che si colloca a metà tra un film di narrazione e un’istallazione.

 

Bruno Tibaldi - Somalia94 - Il caso Ilaria Alpi 


Il caso Alpi è uno dei più inquietanti della storia italiana recente. In esso vi sono coinvolte alte cariche dell'esercito, funzionari governativi, associazioni a delinquere... Nel film si raccontano le ultime settimane di vita dei due giornalisti, dei loro spostamenti fra l'Italia e la Somalia, fino alle inchieste più recenti della magistratura, mettendo in luce l'umanità, la forza e la passione dei due reporter, l'accanimento verso qualcosa che viene taciuto ma che può nuocere a migliaia di persone.

Dalle 17.00 alle 18.00 presso BASE Milano

Lezione a cura di Mika Taanila, autore di Tectonic Plate, per scoprire cosa si nasconde dietro all'ideazione, alla scrittura e alla produzione di un film sperimentale.

 

 

Venerdì 16 Settembre

Uno sguardo sul futuro della distribuzione

Dalle 11.00 alle 13.00 presso BASE Milano

Panel incentrato sul panorama della distribuzione italiana, per indagare nuove realtà che stanno rivoluzionando la diffusione cinematografica sia sui canali tradizionali sia via web.

Tra i partecipanti:

Dario Bonazelli (I Wonder Pictures), Guido Casali (Sky Arte), Antonello Centomani e Paolo Nepi (MovieDay), Luca Mosso (Milano Film Network), Anastasia Plazzotta (Wanted Cinema), Giacomo Poletti (Mediaset), Damiano Ricci (BiM Distribuzione), Gaia Stella Sangiovanni (Kinodromo)

Dalle 14.00 alle 16.00 presso BASE Milano
Incontro con due realtà che promuovono talenti giovani ed indipendenti. Kinodromo – Giuria del Concorso Cortometraggi – racconterà la sua storia e i suoi progetti futuri, mentre il Centro Nazionale del Cortometraggio introdurrà il nuovo progetto di Market e Library.

 

 

Sabato 17 Settembre

Nastro Azzurro Video Talent Award

Dalle 11.00 alle 13.00 presso BASE Milano

Presente e futuro della produzione crossmediale: incontro tra cinema, web e innovazioni audiovisive con Gebrüder Beetz Filmproduktion.

 

Dalle 13.30 alle 15.00 presso BASE Milano

Come e perché abbiamo realizzato il primo Virtual Reality Cinema al mondo.

Se volete muovere un passo verso il futuro, un incontro imperdibile con Roger Rosweide di &samhoud media, agenzia specializzata in realtà virtuale e realtà aumentata e ideatrice del VR Cinema di Amsterdam.

 

Dalle 15.00 alle 16.00 presso BASE Milano

Incontro con Simone Arcagni, autore di Visioni Digitali – Video, web e nuove tecnologie.

 

 

Domenica 18 Settembre

Nastro Azzurro Video Talent Award

Dalle 11.00 alle 13.00 presso BASE Milano

Innovation Pitch – Presentazione dei progetti finalisti della seconda edizione di Nastro Azzurro Video Talent Award.

 

Dalle 14.00 alle 16.00 presso BASE Milano

Incontro dedicato a realtà italiane che lavorano su esperienze immersive, in compagnia di Range 360° Solutions - casa di produzione specializzata in realtà virtuale -, il regista Filippo Pascuzzi – autore del nuovo video a 360° degli Elephant Claps – e Pietro Righi Riva con il suo progetto di un video game a 360° focalizzato su differenti livelli di verità attorno alla misteriosa morte di un bambino.

Archivio news